Mauro Gressini 1950 - 2021

Il Liceo G. Galilei si unisce al dolore della famiglia per la scomparsa di Mauro Gressini. Il professor Mauro Gressini è stato per più di quarant'anni apprezzato docente di matematica e fisica nel nostro Liceo. Con il suo esempio, la sua dedizione e il suo amore per la cultura ha formato generazioni di studenti e ha dato un contributo fondamentale alla storia del Galilei.

.

.

Desideriamo portare anche in questa sede i saluti del Dirigente del Liceo Galilei, del personale e di tutti i docenti, soprattutto di quei colleghi che hanno avuto il piacere di lavorare con te. Ci è impossibile non ricordare, in questo momento così delicato, anche la professoressa Maria Elena Bernardini, essendo questo il decimo anno dalla sua dipartita, e il professor Roberto Cecchinato, a cinque anni dalla conclusione del suo pellegrinaggio terreno.

Caro Mauro, hai dedicato la maggior parte dei tuoi anni e dei tuoi sforzi all’insegnamento della Matematica e della Fisica. Scorrendo le pagine della storia, non è difficile incontrare un gran numero di Matematici che, oltre ai teoremi e alle eleganti teorie, ci hanno lasciato una testimonianza profonda di fede nel Dio cristiano e nella resurrezione della carne: scienziati del calibro di Eulero, Pascal e Cauchy, per citarne solo alcuni. Allo stesso modo non è arduo trovare uomini di Chiesa parlare in modo altrettanto appassionato delle scienze matematiche e delle nostre discipline. Rispondendo a uno studente di un Liceo Scientifico di Roma, papa Benedetto XVI nel 2006 disse le seguenti parole: 

“Mi sembra una cosa quasi incredibile che una invenzione dell’intelletto umano e la struttura dell’universo coincidano: la matematica inventata da noi ci dà realmente accesso alla natura dell’universo e lo rende utilizzabile per noi. Quindi la struttura intellettuale del soggetto umano e la struttura oggettiva della realtà coincidono: la ragione soggettiva e la ragione oggettivata nella natura sono identiche. […] In questo senso mi sembra proprio che la matematica - nella quale come tale Dio non può apparire - ci mostri la struttura intelligente dell’universo.”

Caro Mauro, con il tuo insegnamento, hai aiutato generazioni di studenti a entrare e ad appassionarsi alla realtà in questo modo. Per anni hai servito questa disciplina, che più di altre permette di cogliere un senso più profondo dell’ordine delle cose che esistono. Ora ti auguriamo di entrare presto nell’abbraccio di Dio Padre: Egli infatti è l’Autore della Matematica. Egli ci ha permesso di capire e di appassionarci a questa materia e ci ha dato la grazia di insegnarla a tanti nostri fratelli per la nostra e la loro edificazione, e come contributo reale all'introduzione dei giovani alla realtà totale, cioè alla loro educazione. Prega per la tua famiglia e per noi che rimaniamo qui, perché, come tu lo sei stato per molti, anche noi insegnanti possiamo essere un segno di speranza certa e di sapienza efficace per i nostri studenti. Buon viaggio.

I professori del Liceo Scientifico “Galileo Galilei”.